Telespazio nel consorzio che progetterà la rete Internet quantistica dell’Unione Europea

31 maggio 2021

Obiettivo del progetto è assicurare comunicazioni ultrasicure per infrastrutture critiche e istituzioni governative.

La Commissione Europea ha selezionato un consorzio di aziende e istituti di ricerca per progettare la futura rete europea di comunicazione quantistica, EuroQCI (Quantum Communication Infrastructure), che consentirà la comunicazione ultrasicura tra infrastrutture critiche e istituzioni governative in tutta l’Unione europea.

Del consorzio, guidato da Airbus, fanno parte Leonardo, Telespazio, Orange, PwC France e Maghreb, il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRiM).

EuroQCI integrerà le tecnologie e i sistemi quantistici nelle reti di comunicazione terrestre in fibra ottica e includerà un segmento spaziale che assicurerà una copertura completa in tutta l’UE e in altri continenti.

Ciò consentirà di proteggere i sistemi di crittografia e le infrastrutture critiche europee, come le istituzioni governative, il controllo del traffico aereo, le strutture sanitarie, le banche e le reti elettriche, da minacce informatiche attuali e future.

Il piano a lungo termine prevede che EuroQCI diventi la base di un’Internet quantistica in Europa, collegando computer, simulatori e sensori quantistici, attraverso reti quantistiche per distribuire informazioni e risorse con una soluzione di sicurezza all’avanguardia.

A impiegarla per primo sarà il servizio quantum key distribution (QKD), che trasmetterà le chiavi di crittografia attraverso canali di comunicazione quantistica sia su fibra ottica terrestre sia su collegamenti laser spaziali. L’utilizzo di stati fotonici quantistici rende la chiave di distribuzione immune alle vulnerabilità, a differenza delle soluzioni attualmente impiegate.

Lo studio, della durata di 15 mesi, definisce i dettagli del sistema end-to-end e la progettazione del segmento terrestre a supporto del servizio QKD e prevede lo sviluppo di una roadmap dettagliata, che includa i costi e le tempistiche di ciascuna fase di implementazione. Lo studio supporterà, inoltre, la Commissione europea nella realizzazione di un’infrastruttura avanzata di test e convalida QCI, con l’obiettivo di avviare un progetto pilota EuroQCI entro il 2024 e un servizio operativo iniziale entro il 2027.

“La nascita del consorzio EuroQCI vede Leonardo al fianco di partner di primo piano nella definizione della futura rete quantistica europea. Un passo importante per l’avanzamento tecnologico del continente in un ambito prioritario e all’avanguardia. Elemento centrale è costituito dalla possibilità di utilizzare tecnologie quantistiche per scambiare chiavi crittografiche, garantendo così la totale sicurezza delle comunicazioni nella gestione di un’enorme mole di dati. Una tecnologia che non ha uguali e rappresenta il futuro, non solo nel settore delle telecomunicazioni ma in numerosi ulteriori ambiti di applicazione. La possibilità di realizzare in futuro una “Quantum Internet” europea che permetta la comunicazione tra computer quantistici - caratterizzati da maggiore potenza di calcolo e velocità e sensori quantistici di straordinaria accuratezza -  consentirà capacità di analisi e previsione su scala globale senza precedenti e in totale sicurezza. Un settore, quindi, dalle enormi potenzialità, in cui le competenze di Leonardo, valorizzate attraverso un Laboratorio “Quantum” specificatamente dedicato nella rete dei Leonardo Labs, avranno un ruolo centrale e un impatto tangibile per lo sviluppo del business in più domini: dalla Cyber Security all’Elettronica per la difesa fino allo Spazio”.

Lucio Valerio Cioffi, Direttore Generale di Leonardo.

 

“Il segmento spaziale sarà un elemento chiave della futura rete quantistica globale per la resa di comunicazioni sicure all’interno dell’Unione Europea e siamo molto soddisfatti che ciò sia previsto all’interno del consorzio EuroQCI. Le caratteristiche delle soluzioni satellitari consentiranno infatti di garantire un rapido ed efficace collegamento in piena sicurezza fra siti anche molto distanti fra loro. Il ruolo di Telespazio all’interno del consorzio è improntato alla piena valorizzazione di queste opportunità, provvedendo ad una corretta integrazione tra segmento terrestre e segmento spaziale supportata dalla definizione di appropriati concetti operativi”.

Marco Brancati, Responsabile Innovation and Technological Governance di Telespazio.

Altre notizie e storie

02.08.2021
EMS, l’occhio di Copernicus per affrontare le emergenze

Acquisire immagini e fornire mappe satellitari fondamentali per la gestione delle operazioni di soccorso: è il Copernicus Emergency Management Service (EMS) – Rapid Mapping, guidato da e-GEOS e che vede la partecipazione di GAF e Telespazio Iberica, oltre che diITHACA, SERTIT, SIRS, GMV e CLS. 

02.08.2021
Telespazio UK si aggiudica contratto per la gestione dei servizi ESA in Spagna

Telespazio UK ha firmato un contratto quadro di servizio da 14 milioni di euro con l'Agenzia Spaziale Europea (ESA) per gestire, in qualità di capofila di un consorzio di aziende europee, i centri operativi scientifici delle missioni di astronomia, eliofisica e fisica fondamentale dell'ESA presso l’European Space Astronomy Centre (ESAC) di Madrid, in Spagna.

30.07.2021
Inaugurata in Brasile la nuova “Antenna Multisatellite” che aiuterà a proteggere l’Amazzonia

Nei giorni scorsi è stata inaugurata a Formosa, nello stato brasiliano di Goiás, la nuova “Antenna Multisatellite” acquisita e installata da Telespazio per il Censipam, l’ente governativo deputato ala difesa della  foresta Amazzonica.

27.07.2021
Sostenibilità oltre i confini della Terra: la Space Situational Awareness

Nel 2018, Telespazio, nell'ambito della Space Alliance, acquisisce una partecipazione in Northstar Earth and Space: è il primo passo verso un nuovo ramo di business. L’ultimo episodio del ciclo “A Space Story”.

02.08.2021
EMS, l’occhio di Copernicus per affrontare le emergenze

Acquisire immagini e fornire mappe satellitari fondamentali per la gestione delle operazioni di soccorso: è il Copernicus Emergency Management Service (EMS) – Rapid Mapping, guidato da e-GEOS e che vede la partecipazione di GAF e Telespazio Iberica, oltre che diITHACA, SERTIT, SIRS, GMV e CLS. 

02.08.2021
Telespazio UK si aggiudica contratto per la gestione dei servizi ESA in Spagna

Telespazio UK ha firmato un contratto quadro di servizio da 14 milioni di euro con l'Agenzia Spaziale Europea (ESA) per gestire, in qualità di capofila di un consorzio di aziende europee, i centri operativi scientifici delle missioni di astronomia, eliofisica e fisica fondamentale dell'ESA presso l’European Space Astronomy Centre (ESAC) di Madrid, in Spagna.

30.07.2021
Inaugurata in Brasile la nuova “Antenna Multisatellite” che aiuterà a proteggere l’Amazzonia

Nei giorni scorsi è stata inaugurata a Formosa, nello stato brasiliano di Goiás, la nuova “Antenna Multisatellite” acquisita e installata da Telespazio per il Censipam, l’ente governativo deputato ala difesa della  foresta Amazzonica.

27.07.2021
Sostenibilità oltre i confini della Terra: la Space Situational Awareness

Nel 2018, Telespazio, nell'ambito della Space Alliance, acquisisce una partecipazione in Northstar Earth and Space: è il primo passo verso un nuovo ramo di business. L’ultimo episodio del ciclo “A Space Story”.