Telespazio all'ILA Berlin: lo Spazio è sempre più vicino alla Terra

21 giugno 2022

Dal 22 al 26 giugno agenzie spaziali, aziende aerospaziali e le istituzioni di tutto il mondo si ritroveranno all’ILA di Berlino per condividere loro innovazioni e prodotti.  Anche Telespazio, attraverso la controllata Telespazio Germany, sarà presente all’evento.

Fulcro di ILA’22 è il Padiglione Spazio organizzato dall'Agenzia Spaziale Europea (ESA), dall’Agenzia Spaziale Tedesca (DLR), dal Ministero Federale per gli Affari Economici e l'Azione per il Clima (BMWK) e a cui partecipa anche Telespazio Germany e le altre aziende aerospaziali tedesche rappresentate dall'Associazione dell'Industria Aerospaziale Tedesca (BDLI).

Telespazio, in particolare, presenterà il progetto Moonlight e la partecipazione al core team del consorzio guidato da Leonardo per lo sviluppo del Cyber Safety and Security Operations Centre (CSOC) dell'ESA.

E non solo, perché la sicurezza nazionale e internazionale è sempre più connessa alle capacità spaziali: i satelliti in orbita sono asset vulnerabili. Telespazio Germany, tra le altre cose, si occupa anche della sicurezza delle operazioni di missione, fornendo servizi di ingegneria ICT operativa a clienti istituzionali nel settore spaziale e dell'aviazione, compresa la sicurezza, le comunicazioni di rete e il monitoraggio della sicurezza del sistema.

Da oltre 30 anni, Telespazio Germany, inoltre, fornisce servizi e sistemi in tutto il mondo che aiutano la formazione tecnica dei clienti nel settore dello spazio e dell’aviazione. Gli esperti di Telespazio Germany del settore saranno presenti ad ILA’22 con uno stand dedicato nel padiglione 4 #153 e presenteranno le più recenti offerte di soluzioni di formazione e simulazione per i settori della difesa e dell'aviazione, compreso la grande innovazione dei nostri prodotti: la realtà virtuale. Come partner consolidato di tutta l’industria, Telespazio fornisce soluzioni e servizi che coprono una lunga catena del valore sia nel settore spaziale che nell’ambito del controllo del traffico aereo, compresi gli UAV.

In ambito spazio, gli esperti di Telespazio Germany saranno presso lo stand n. 430, nel padiglione 6, dove mostreranno sia le soluzioni end-to-end per il Segmento di Terra per gli operatori del mercato istituzionale e commerciale, come EGS-CC e la suite EASE, ma anche le nostre nuove soluzioni per un settore aerospaziale sempre più integrato.

Con il numero sempre crescente di missioni, lanciatori e nuovi paesi che entrano nel mercato spaziale, diventa infatti evidente la necessità di un'integrazione verticale di servizi e soluzioni sia per lo spazio che per l'aviazione, soprattutto per il monitoraggio del traffico spaziale, nella zona intermedia tra le zone controllate dal traffico aereo standard e le missioni in orbita bassa terrestre.

Diviene quindi fondamentale acquisire dati di volo più precisi al fine di evitare potenziali collisioni tra veicoli spaziali e aerei oppure scongiurare di sorvolare regioni e aree vietate all'interno dei Paesi, fondendo allo stesso tempo dati più precisi in aree non coperte dai radar di terra, come gli oceani.

Venerdì 24 giugno, infine, esperiti e ingegneri di Telespazio prenderanno parte ad una serie di tavole rotonde.  

Peter Braun, Product & Sales Manager per il Drone Detection di Telespazio Germany, parlerà delle soluzioni per il monitoraggio delle attività dei veicoli aerei senza pilota (UAV) con il prodotto dedicato DIDIT di Telespazio in "Protezione contro i droni non cooperativi" presso l'Advance Air Mobility Stage nel padiglione #3A. 

Patrick S. Lewis, Direttore Vendite SatCom di Telespazio Germany, invece, sarà presente a ILA’22 per sottolineare il ruolo chiave delle comunicazioni satellitari a complemento delle infrastrutture via cavo e delle torri cellulari. Durante la tavola rotonda sulla digitalizzazione nel Padiglione 6, discuterà infatti con altri esperti di settore delle sfide globali che l'Europa sta affrontando nell'ambito della cosiddetta " Connectivity Initiative" lanciata dal Commissario europeo per il Mercato interno e i servizi Thierry Breton.

Altre notizie e storie

15.02.2024
È rientrato in atmosfera il satellite AGILE dell’ASI, gestito in orbita per 17 anni da Telespazio

Dopo 17 anni di attività, il satellite scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) AGILE (Astrorivelatore Gamma a Immagini LEggero) è rientrato in atmosfera. La “passivazione” del satellite, come richiesto dalle norme internazionali, era stata correttamente eseguita il 18 gennaio scorso dai tecnici di Telespazio dal Centro spaziale del Fucino.

14.02.2024
Grazie a droni e satelliti, Telespazio Ibérica contribuirà alla prevenzione degli incendi nelle isole Canarie

Telespazio Ibérica, insieme all’azienda andalusa Pegasus Aero Group, guiderà un progetto promosso dal governo delle isole Canarie finalizzato allo sviluppo di soluzioni innovative per la lotta agli incendi e alla protezione della biodiversità grazie all’uso di dati satellitari e provenienti da droni.

29.01.2024
Il Centro Spaziale del Fucino accoglie la visita del DG Industria della Difesa e Spazio della Commissione Europea Timo Pesonen

Lo scorso 26 gennaio, il Centro Spaziale del Fucino ha accolto la visita del Direttore Generale Industria della Difesa e Spazio della Commissione Europea Timo Pesonen e di una delegazione composta da rappresentati della Commissione Europea, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dello Sviluppo Economico (MIMIT) e dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

23.01.2024
Assegnato a un team industriale guidato da Telespazio uno studio sui futuri servizi di osservazione della terra dell'UE per uso governativo

Oggi 23 gennaio 2024 nel corso della European Space Conference di Bruxelles, Telespazio, in qualità di leader di un consorzio di società europee, ha siglato il contratto “Study on potential EU Earth-Observation services for governmental use” con la Commissione Europea, DG-DEFIS,  sulla fattibilità di un servizio nel campo della sicurezza e della difesa in grado di valorizzare l’eterogenea moltitudine di dati disponibili, tra cui i dati forniti dai satelliti di osservazione della Terra dell’Unione Europea.

15.02.2024
È rientrato in atmosfera il satellite AGILE dell’ASI, gestito in orbita per 17 anni da Telespazio

Dopo 17 anni di attività, il satellite scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) AGILE (Astrorivelatore Gamma a Immagini LEggero) è rientrato in atmosfera. La “passivazione” del satellite, come richiesto dalle norme internazionali, era stata correttamente eseguita il 18 gennaio scorso dai tecnici di Telespazio dal Centro spaziale del Fucino.

14.02.2024
Grazie a droni e satelliti, Telespazio Ibérica contribuirà alla prevenzione degli incendi nelle isole Canarie

Telespazio Ibérica, insieme all’azienda andalusa Pegasus Aero Group, guiderà un progetto promosso dal governo delle isole Canarie finalizzato allo sviluppo di soluzioni innovative per la lotta agli incendi e alla protezione della biodiversità grazie all’uso di dati satellitari e provenienti da droni.

29.01.2024
Il Centro Spaziale del Fucino accoglie la visita del DG Industria della Difesa e Spazio della Commissione Europea Timo Pesonen

Lo scorso 26 gennaio, il Centro Spaziale del Fucino ha accolto la visita del Direttore Generale Industria della Difesa e Spazio della Commissione Europea Timo Pesonen e di una delegazione composta da rappresentati della Commissione Europea, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dello Sviluppo Economico (MIMIT) e dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

23.01.2024
Assegnato a un team industriale guidato da Telespazio uno studio sui futuri servizi di osservazione della terra dell'UE per uso governativo

Oggi 23 gennaio 2024 nel corso della European Space Conference di Bruxelles, Telespazio, in qualità di leader di un consorzio di società europee, ha siglato il contratto “Study on potential EU Earth-Observation services for governmental use” con la Commissione Europea, DG-DEFIS,  sulla fattibilità di un servizio nel campo della sicurezza e della difesa in grado di valorizzare l’eterogenea moltitudine di dati disponibili, tra cui i dati forniti dai satelliti di osservazione della Terra dell’Unione Europea.