Con S-EDGE i droni sono al servizio dei cittadini

22 dicembre 2022

Si è conclusa la fase progettuale di S-EDGE, iniziativa finanziata dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) in cui Telespazio ha guidato un team di aziende composto da e-GEOS, TIM, ADPM Drones, SEIKEY e Politecnico di Torino e che ha visto la collaborazione della Città di Torino.

Prevenire e rilevare i crimini o situazioni pericolose per i cittadini, intervenire rapidamente in caso di emergenze, supportare le forze dell’ordine, il tutto utilizzando i droni e le possibilità offerte dalla connettività a banda larga 5G e le tecnologie satellitari. È questo S-EDGE (Satellite and 5G for Law Enforcement), progetto che il 15 dicembre ha completato con successo la review finale a seguito dei test in volo tenutesi il 10-11 novembre presso il Parco Dora di Torino.

Il Team di S-ESGE nel corso della sperimentazione di Torino

S-EDGE, in particolare, integra con successo le competenze sviluppate da Telespazio con l’innovativa piattaforma T-DROMES, ideata per gestire flotte di droni e coprire ogni fase di una missione, insieme alla capacità di analisi dei dati basata sull’intelligenza artificiale offerte dalla piattaforma CLEOS di e-GEOS, la connettività 5G di TIM oltre che l’esperienza di operatore di droni di SEKEY e la capacità manifatturiera di ADPM. Nell’ambito del progetto, il Politecnico di Torino ha inoltre fornito analisi di rischio.

Finanziato dall’ESA nell’ambito del programma ARTES IAP, S-EDGE risponde anche ai criteri dell’Obiettivo di sviluppo sostenibile n°16 dell’Agenda 2030 dell’ONU - Pace, Giustizia e istituzioni forti - che promuove società pacifiche e inclusive orientate allo sviluppo sostenibile, responsabili e inclusive.

Dal punto di vista tecnologico, S-EDGE ha il suo punto di forza nella capacità di integrare differenti tecnologie – come la piattaforma Drone As Service T-DROMES, il 5G, le connessioni satellitari e l’intelligenza artificiale – al fine riconoscere eventuali azioni o pattern pericolosi oppure per creare pianificazioni di volo intelligenti nelle aree con potenziale criticità.  

Con S-EDGE, infatti, i droni – costantemente connessi grazie il 5G o, in caso di scarsa ricezione, via satellite - possono svolgere missioni di pattugliamento automatico, sia pianificato che “a richiesta”, di giorno che di notte, in aree urbane, come parchi, piazze o viali, anche di grandi dimensioni.

La possibilità poi di supportare numerosi sensori a bordo del drone e l’integrazione con i servizi di posizionamento ad alta precisione, consente a S-EDGE di svolgere numerosi potenziali missioni, anche in contesti di emergenza (incendi, crolli, etc.) o catastrofi naturali (terremoti, alluvioni, etc.). 

Altre notizie e storie

15.02.2024
È rientrato in atmosfera il satellite AGILE dell’ASI, gestito in orbita per 17 anni da Telespazio

Dopo 17 anni di attività, il satellite scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) AGILE (Astrorivelatore Gamma a Immagini LEggero) è rientrato in atmosfera. La “passivazione” del satellite, come richiesto dalle norme internazionali, era stata correttamente eseguita il 18 gennaio scorso dai tecnici di Telespazio dal Centro spaziale del Fucino.

14.02.2024
Grazie a droni e satelliti, Telespazio Ibérica contribuirà alla prevenzione degli incendi nelle isole Canarie

Telespazio Ibérica, insieme all’azienda andalusa Pegasus Aero Group, guiderà un progetto promosso dal governo delle isole Canarie finalizzato allo sviluppo di soluzioni innovative per la lotta agli incendi e alla protezione della biodiversità grazie all’uso di dati satellitari e provenienti da droni.

29.01.2024
Il Centro Spaziale del Fucino accoglie la visita del DG Industria della Difesa e Spazio della Commissione Europea Timo Pesonen

Lo scorso 26 gennaio, il Centro Spaziale del Fucino ha accolto la visita del Direttore Generale Industria della Difesa e Spazio della Commissione Europea Timo Pesonen e di una delegazione composta da rappresentati della Commissione Europea, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dello Sviluppo Economico (MIMIT) e dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

23.01.2024
Assegnato a un team industriale guidato da Telespazio uno studio sui futuri servizi di osservazione della terra dell'UE per uso governativo

Oggi 23 gennaio 2024 nel corso della European Space Conference di Bruxelles, Telespazio, in qualità di leader di un consorzio di società europee, ha siglato il contratto “Study on potential EU Earth-Observation services for governmental use” con la Commissione Europea, DG-DEFIS,  sulla fattibilità di un servizio nel campo della sicurezza e della difesa in grado di valorizzare l’eterogenea moltitudine di dati disponibili, tra cui i dati forniti dai satelliti di osservazione della Terra dell’Unione Europea.

15.02.2024
È rientrato in atmosfera il satellite AGILE dell’ASI, gestito in orbita per 17 anni da Telespazio

Dopo 17 anni di attività, il satellite scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) AGILE (Astrorivelatore Gamma a Immagini LEggero) è rientrato in atmosfera. La “passivazione” del satellite, come richiesto dalle norme internazionali, era stata correttamente eseguita il 18 gennaio scorso dai tecnici di Telespazio dal Centro spaziale del Fucino.

14.02.2024
Grazie a droni e satelliti, Telespazio Ibérica contribuirà alla prevenzione degli incendi nelle isole Canarie

Telespazio Ibérica, insieme all’azienda andalusa Pegasus Aero Group, guiderà un progetto promosso dal governo delle isole Canarie finalizzato allo sviluppo di soluzioni innovative per la lotta agli incendi e alla protezione della biodiversità grazie all’uso di dati satellitari e provenienti da droni.

29.01.2024
Il Centro Spaziale del Fucino accoglie la visita del DG Industria della Difesa e Spazio della Commissione Europea Timo Pesonen

Lo scorso 26 gennaio, il Centro Spaziale del Fucino ha accolto la visita del Direttore Generale Industria della Difesa e Spazio della Commissione Europea Timo Pesonen e di una delegazione composta da rappresentati della Commissione Europea, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dello Sviluppo Economico (MIMIT) e dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

23.01.2024
Assegnato a un team industriale guidato da Telespazio uno studio sui futuri servizi di osservazione della terra dell'UE per uso governativo

Oggi 23 gennaio 2024 nel corso della European Space Conference di Bruxelles, Telespazio, in qualità di leader di un consorzio di società europee, ha siglato il contratto “Study on potential EU Earth-Observation services for governmental use” con la Commissione Europea, DG-DEFIS,  sulla fattibilità di un servizio nel campo della sicurezza e della difesa in grado di valorizzare l’eterogenea moltitudine di dati disponibili, tra cui i dati forniti dai satelliti di osservazione della Terra dell’Unione Europea.