Telespazio ed e-GEOS, in collaborazione con National Geographic Italia, presentano il calendario Love Planet Earth 2021

05 gennaio 2021

La bellezza delle immagini satellitari e la forza della fotografia d'autore: ecco Love Planet Earth 2021, il calendario di Telespazio ed e-GEOS che per la sua tredicesima edizione vede la prestigiosa partecipazione di National Geographic Italia.

I grandi temi posti dagli Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU, come la desertificazione, la carenza d’acqua, l’inquinamento provocato dall’uso della plastica, raccontati attraverso la bellezza delle immagini satellitari e la forza delle fotografie d’autore.

È questo Love Planet Earth 2021, il calendario di Telespazio ed e-GEOS che per la sua tredicesima edizione vede la prestigiosa partecipazione di National Geographic Italia.

Il calendario Love Planet Earth 2021 è solo la prima di una serie di iniziative che saranno dedicate ai Sessanta Anni di attività di Telespazio - società fondata ai primordi dell’era spaziale, nel 1961 - e che si susseguiranno nel corso dell’anno. Nei prossimi dodici mesi l’azienda di Leonardo racconterà il suo passato, intrecciato a doppio filo con la storia spaziale italiana, europea e mondiale, ma soprattutto la sua idea di futuro, basata sull’attenzione alla sostenibilità e sulla costante spinta all’innovazione.

Nell’edizione 2021, il calendario Love Planet Earth si snoda non a caso intorno al tema “Sostenibilità e sviluppo: necessità conciliabili per il futuro del Pianeta” e propone una riflessione sui grandi obiettivi posti dall’Agenda 2030 dell’ONU. Temi quali la ricerca di un’alternativa alla plastica, il rispetto della biodiversità, la mobilità sostenibile e la necessità di città più verdi sono raccontati mese dopo mese attraverso una coppia di immagini: una satellitare realizzata da e-GEOS, società costituita da Telespazio e dall’Agenzia Spaziale Italiana, e una d’autore di National Geographic Italia.

L'immagine satellitare del mese di agosto, acquisita dai satelliti COSMO-SkyMed second generation, è dedicata alla provincia del Limpopo, in Sudafrica, e all'obiettivo di sviluppo sostenibile n° 2, che si pone di porre fine alla fame nel mondo. Immagine © ASI (2020). Elaborata e distribuita da e-GEOS.

 

Le spettacolari immagini elaborate da e-GEOS sono state catturate dagli occhi radar dei satelliti italiani COSMO-SkyMed di prima e seconda generazione e dalle costellazioni dei principali operatori internazionali di osservazione della Terra. I partner di e-GEOS, per Love Planet Earth 2021, hanno acquisito e messo a disposizione straordinarie e inedite visioni del nostro Pianeta. Dalla Germania al Perù, passando per l’Italia e fino alle Maldive, gli scatti di e-GEOS propongono un vero e proprio viaggio intorno al globo, in grado di raccontare la sfida quotidiana di popoli e culture nel tentativo non sempre agevole di conciliare sostenibilità e sviluppo.

“Il progetto Love Planet Earth rappresenta per il gruppo Telespazio non solo una consolidata tradizione, ma anche una responsabilità nell’ottica di rispondere alla grande sfida posta dal Green New Deal. Nelle nostre aziende l’innovazione tecnologica ha l’obiettivo di fornire strumenti per ottimizzare l’uso delle risorse e la crescita sostenibile, nonché un profondo impegno verso il contrasto agli effetti del cambiamento climatico”.

Luigi Pasquali, Coordinatore delle Attività spaziali di Leonardo e Amministratore Delegato di Telespazio.

Il calendario Love Planet Earth si inserisce all’interno del più ampio impegno di Telespazio, di e-GEOS e di Leonardo verso i temi della sostenibilità ambientale e della responsabilità sociale. Un’attenzione che da un lato riguarda gli imprescindibili gesti quotidiani dal grande impatto, come ad esempio l’uso di carta riciclata per la stampa del calendario o la campagna Plastic Free, e dall’altro la consapevolezza dello stretto legame che unisce il settore spaziale alla tutela dell’ambiente.

Altre notizie e storie

03.10.2022
Telespazio supporterà la Romania a migliorare i servizi di sorveglianza meteorologica

Ammodernare e rendere più efficienti le attività di previsione e allerta di fenomeni atmosferici gravi e consentire al Paese di ricevere in tempo reale i più aggiornati dati satellitari meteorologici. È questo l’obiettivo dei due contratti siglati nei giorni scorsi da RARTEL, una joint venture tra Telespazio e RADIOCOM, con l'Amministrazione Meteorologica Nazionale (AMN) rumena.

23.09.2022
Antartide: conclusa la campagna estiva 2021/22 del contingente italiano

ENEA ha gestito la missione cui hanno partecipato 220 tra tecnici e ricercatori. Telespazio ha fornito tecnologie di comunicazioni satellitari

21.09.2022
#T-TeC 2022: pronti, via!

Dopo l’annuncio dello scorso luglio, la quarta edizione del #T-TeC, il contest di Open Innovation di Leonardo e Telespazio aperto a studentesse e studenti, ricercatrici e ricercatori universitari di materie STEM da tutto il mondo, entra nel vivo.

09.09.2022
Il Ministro Colao al Polo spaziale di Matera

Vittorio Colao, Ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale con delega all’Aerospazio ha visitato oggi il Polo Spaziale di Matera, che unisce la storica base dell’Agenzia Spaziale Italiana e il Centro spaziale di e-GEOS, joint venture tra ASI e Telespazio del gruppo Leonardo.

03.10.2022
Telespazio supporterà la Romania a migliorare i servizi di sorveglianza meteorologica

Ammodernare e rendere più efficienti le attività di previsione e allerta di fenomeni atmosferici gravi e consentire al Paese di ricevere in tempo reale i più aggiornati dati satellitari meteorologici. È questo l’obiettivo dei due contratti siglati nei giorni scorsi da RARTEL, una joint venture tra Telespazio e RADIOCOM, con l'Amministrazione Meteorologica Nazionale (AMN) rumena.

23.09.2022
Antartide: conclusa la campagna estiva 2021/22 del contingente italiano

ENEA ha gestito la missione cui hanno partecipato 220 tra tecnici e ricercatori. Telespazio ha fornito tecnologie di comunicazioni satellitari

21.09.2022
#T-TeC 2022: pronti, via!

Dopo l’annuncio dello scorso luglio, la quarta edizione del #T-TeC, il contest di Open Innovation di Leonardo e Telespazio aperto a studentesse e studenti, ricercatrici e ricercatori universitari di materie STEM da tutto il mondo, entra nel vivo.

09.09.2022
Il Ministro Colao al Polo spaziale di Matera

Vittorio Colao, Ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale con delega all’Aerospazio ha visitato oggi il Polo Spaziale di Matera, che unisce la storica base dell’Agenzia Spaziale Italiana e il Centro spaziale di e-GEOS, joint venture tra ASI e Telespazio del gruppo Leonardo.