Spaceopal, l’innovazione nel settore GNSS

Spaceopal  ha creato un vero e proprio laboratorio tecnologico dedicato all'innovazione, alla ricerca e allo sviluppo nel settore GNSS. E' qui che sono nati progetti come NAVCAST e IONOLAB. 

29 ottobre 2020

I sistemi e le tecnologie legate al settore GNSS (Global Navigation Satellite System) sono in costante e rapida evoluzione.

Per questo Spaceopal, joint venture paritetica tra Telespazio e DLR Gesellschaft für Raumfahrtanwendungen (GFR) mbH dell'Agenzia Spaziale Tedesca e prime contractor per i servizi operativi di Galileo, il programma di navigazione satellitare dell'Unione Europea, ha sviluppato al proprio interno una struttura ingegneristica in grado di gestire in modo proattivo tale evoluzione, declinandola in un percorso concreto di innovazione.

Sulla base di questo paradigma, che guida il proprio impegno nella fornitura del Servizio di Galileo, Spaceopal, insieme ai suoi azionisti, ha dato vita ad un vero e proprio laboratorio tecnologico dedicato all’innovazione, alla ricerca ed allo sviluppo.  

È all’interno di questo contesto che sono nati servizi innovativi come NAVCAST e IONOLAB, progettati e sviluppati per aumentare l’accuratezza dei sistemi GNSS Galileo e GPS (in una fase successiva anche di Glonass e Beidou). 

NAVCAST, in particolare, corregge in tempo reale i principali parametri del sistema GNSS, legati alla posizione orbitale dei satelliti e al segnale di tempo, attraverso tecniche di PPP (Precise Point Positioning), consentendo il raggiungimento di un’accuratezza dell’ordine dei 20 centimetri.

IONOLAB, invece, fornisce dati relativi all'attività ionosferica del pianeta e, grazie ad essi, corregge i ritardi dovuto all’effetto ionosferico migliorando l’accuratezza del posizionamento.

L’utilizzo integrato dei due servizi si configura come un elemento fondamentale per lo sviluppo di applicazioni di navigazione, di rilevamento, di guida da remoto, di georeferenziazione dei sensori o di geodesia scientifica e in generale per tutti i servizi ad alta precisione. I due servizi e le relative applicazioni sono ad oggi attivi e disponibili in tutto il mondo per utenti singoli, specifici clienti e sviluppatori. In particolare sono aperti a tutta la community internazionale per consentire lo sviluppo di nuove applicazioni commerciali basate sui servizi di posizionamento e navigazione ad alta precisione.

Spaceopal ha sviluppato anche un proprio modello di ricevitore, 3PRx, ottimizzato per NAVCAST e pensato per il mondo professionale, nonchè un’app per smartphone denominata NAVCAST – 3PGo. Quest’ultima, scaricabile gratuitamente dall’app store android, trasforma il device destinatario in un ricevitore ad alta precisione consentendo a tutti di beneficiare di servizi di localizzazione ottimizzati.

 

“La nostra mission è anche fornire a clienti e partner una visione a lungo termine di tutte le opportunità presenti nel settore GNSS. Come Spaceopal interpretiamo quest’impegno con massima convinzione per creare nuovi percorsi di innovazione. Il nostro laboratorio tecnologico va in questa direzione e consente di porre le basi per le applicazioni ed i servizi GNSS del futuro”.

 Emiliano Agosta, Technical Director di Spaceopal

Altre notizie e storie

04.05.2021
I detriti spaziali sono un problema anche per i satelliti Galileo

Nelle settimane scorse Spaceopal e l’European GNSS Agency hanno gestito un allarme per una possibile collisione tra un satellite Galileo e un frammento di razzo. È la prima volta che un satellite della costellazione europea di navigazione e posizionamento è costretto a manovrare per evitare un debris. Ma potrebbe non essere l’ultima.  

03.05.2021
Sicral e l’entrata in Finmeccanica: il nuovo millennio di Telespazio

Il 21esimo secolo si apre all’insegna delle novità. Prima il lancio di un satellite innovativo in ambito difesa, poi un nuovo assetto societario. Il nuovo episodio del ciclo “A Space Story”.

29.04.2021
Telespazio con Viesgo per la prevenzione degli incendi con le tecnologie spaziali

Viesgo, uno degli attori chiave nella transizione energetica spagnola e quarto distributore elettrico del paese, utilizzerà una soluzione firmata Telespazio Ibérica per rilevare, grazie alle tecnologie spaziali, eventuali incendi della sua rete di distribuzione.

28.04.2021
Le nuove frontiere dei sistemi SAR

Venerdì 30 aprile si è svolto "e-GEOS and the new frontiers of Radar based applications, il webinar dedicato alle soluzioni SAR di e-GEOS rese possibili dalla combinazione dei dati di COSMO-SkyMed e SAOCOM.

04.05.2021
I detriti spaziali sono un problema anche per i satelliti Galileo

Nelle settimane scorse Spaceopal e l’European GNSS Agency hanno gestito un allarme per una possibile collisione tra un satellite Galileo e un frammento di razzo. È la prima volta che un satellite della costellazione europea di navigazione e posizionamento è costretto a manovrare per evitare un debris. Ma potrebbe non essere l’ultima.  

03.05.2021
Sicral e l’entrata in Finmeccanica: il nuovo millennio di Telespazio

Il 21esimo secolo si apre all’insegna delle novità. Prima il lancio di un satellite innovativo in ambito difesa, poi un nuovo assetto societario. Il nuovo episodio del ciclo “A Space Story”.

29.04.2021
Telespazio con Viesgo per la prevenzione degli incendi con le tecnologie spaziali

Viesgo, uno degli attori chiave nella transizione energetica spagnola e quarto distributore elettrico del paese, utilizzerà una soluzione firmata Telespazio Ibérica per rilevare, grazie alle tecnologie spaziali, eventuali incendi della sua rete di distribuzione.

28.04.2021
Le nuove frontiere dei sistemi SAR

Venerdì 30 aprile si è svolto "e-GEOS and the new frontiers of Radar based applications, il webinar dedicato alle soluzioni SAR di e-GEOS rese possibili dalla combinazione dei dati di COSMO-SkyMed e SAOCOM.