Grazie a droni e satelliti, Telespazio Ibérica contribuirà alla prevenzione degli incendi nelle isole Canarie

14 febbraio 2024

Telespazio Ibérica, insieme all’azienda andalusa Pegasus Aero Group, guiderà un progetto promosso dal governo delle isole Canarie finalizzato allo sviluppo di soluzioni innovative per la lotta agli incendi e alla protezione della biodiversità grazie all’uso di dati satellitari e provenienti da droni.

Il contratto, finanziato con fondi europei, vale 22 milioni di euro ed è stato siglato nei giorni scorsi da Fernando Clavijo, Presidente del Governo delle Canarie, Dolores Garcià Martinez, Presidente del Cabildo Insular di Fuertevenura, e Carlos Fernández de la Peña, CEO di Telespazio Ibèrica. L’intero progetto ha una durata complessiva di circa due anni e prevede la creazione di posti di lavoro locali, che oltre a promuovere l’industria aerospaziale del Parco Tecnologico di Fuerteventura contribuiranno a diversificare l’economia dell’arcipelago.

 

Fernando Clavijo, Presidente del Governo delle Canarie, Dolores Garcià Martinez, Presidente del Cabildo Insular di Fuertevenura, Carlos Fernández de la Peña, CEO di Telespazio Ibèrica.

 

Le Canarie sono un territorio particolarmente soggetto a incendi. Nel 2023, ad esempio, Tenerife ha subito un enorme incendio che ha bruciato quasi 15mila ettari, pari al 37% della superficie boschiva e il 19% di tutta la superficie forestale bruciata nel paese.

Grazie alle tecnologie sviluppate dal consorzio, verranno utilizzati veicoli aeronautici e aerospaziali come droni, pseudosatelliti (HAPs e MALE) e satelliti per generare dati, analisi e informazioni che diventeranno uno strumento decisivo per la prevenzione e l'estinzione degli incendi boschivi.

“Questo contratto si allinea perfettamente con la nostra strategia per lo sviluppo di applicazioni e soluzioni di geoinformazione a vantaggio di cittadini e comunità e che sono direttamente legate alla sostenibilità. Il progetto conferma inoltre che l'impegno che abbiamo assunto nell'innovazione tecnologica con droni e satelliti ci pone come un solido partner tecnologico delle Amministrazioni Pubbliche che aggiunge Fuerteventura e le Canarie, a una presenza sempre più ampia in altre comunità autonome".

Carlos Fernández de la Peña, CEO di Telespazio Ibèrica

Grazie al contratto, Telespazio Ibérica è diventato ora un partner strategico del governo delle Canarie in un momento di forte investimento nell'industria aerospaziale dal Parco Tecnologico di Fuerteventura. Il suo contributo come azienda leader favorirà lo sviluppo di un ecosistema di aziende in questo settore, soprattutto PMI, che possono beneficiare di queste innovazioni.

Il progetto, inoltre, rientra nel Canarias Geo Innovation Program 2030, promosso dal governo delle Canarie e dal Cabildo di Fuerteventura, un programma di osservazione della Terra per la gestione intelligente dell'ambiente e delle comunicazioni.

Altre notizie e storie

11.03.2024
Telespazio e il SEE Lab di Bocconi presentano l’edizione inglese di “Space In our Hands”

Lo scorso 7 Marzo è stata presentata a Milano l’edizione inglese, edita da Mimesis International, di “Space In our Hands”. Il volume, già disponibile in Italiano edito da Hoepli, è frutto di un progetto dello Space Economy Evolution Lab (SEE Lab) di SDA Bocconi School of Management e Telespazio dedicato al tema, sempre più centrale sulla Terra così nello spazio, della sostenibilità.

07.03.2024
Telespazio fornirà a constellr la piattaforma EASE-Rise per il digital ground segment

Attraverso la controllata Telespazio Germany, l’azienda fornirà alla società tedesca constellr la piattaforma software per il ground segment EASE-Rise.

27.02.2024
Telespazio partecipa a “Droni e mobilità aerea avanzata: in volo verso il futuro, tra sfide e opportunità”

Il prossimo mercoledì 28 febbraio Telespazio sarà tra i partecipanti all’incontro “Droni e mobilità aerea avanzata: in volo verso il futuro, tra sfide e opportunità”, organizzato dall’Osservatorio Droni e Mobilità Aerea Avanzata del Politecnico di Milano, del quale Telespazio è partner fin dal 2021.

15.02.2024
È rientrato in atmosfera il satellite AGILE dell’ASI, gestito in orbita per 17 anni da Telespazio

Dopo 17 anni di attività, il satellite scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) AGILE (Astrorivelatore Gamma a Immagini LEggero) è rientrato in atmosfera. La “passivazione” del satellite, come richiesto dalle norme internazionali, era stata correttamente eseguita il 18 gennaio scorso dai tecnici di Telespazio dal Centro spaziale del Fucino.

11.03.2024
Telespazio e il SEE Lab di Bocconi presentano l’edizione inglese di “Space In our Hands”

Lo scorso 7 Marzo è stata presentata a Milano l’edizione inglese, edita da Mimesis International, di “Space In our Hands”. Il volume, già disponibile in Italiano edito da Hoepli, è frutto di un progetto dello Space Economy Evolution Lab (SEE Lab) di SDA Bocconi School of Management e Telespazio dedicato al tema, sempre più centrale sulla Terra così nello spazio, della sostenibilità.

07.03.2024
Telespazio fornirà a constellr la piattaforma EASE-Rise per il digital ground segment

Attraverso la controllata Telespazio Germany, l’azienda fornirà alla società tedesca constellr la piattaforma software per il ground segment EASE-Rise.

27.02.2024
Telespazio partecipa a “Droni e mobilità aerea avanzata: in volo verso il futuro, tra sfide e opportunità”

Il prossimo mercoledì 28 febbraio Telespazio sarà tra i partecipanti all’incontro “Droni e mobilità aerea avanzata: in volo verso il futuro, tra sfide e opportunità”, organizzato dall’Osservatorio Droni e Mobilità Aerea Avanzata del Politecnico di Milano, del quale Telespazio è partner fin dal 2021.

15.02.2024
È rientrato in atmosfera il satellite AGILE dell’ASI, gestito in orbita per 17 anni da Telespazio

Dopo 17 anni di attività, il satellite scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) AGILE (Astrorivelatore Gamma a Immagini LEggero) è rientrato in atmosfera. La “passivazione” del satellite, come richiesto dalle norme internazionali, era stata correttamente eseguita il 18 gennaio scorso dai tecnici di Telespazio dal Centro spaziale del Fucino.