OPTSAT-3000

satellite OPTSAT

OPTSAT-3000 è un programma satellitare per l’osservazione della Terra del Ministero della Difesa italiano. Il sistema è composto da un satellite ottico ad alta risoluzione e da un segmento di terra per il controllo in orbita, la pianificazione delle acquisizioni, l’acquisizione e il processamento delle immagini.

 

OPTSAT-3000 consentirà agli utenti della Difesa, agenzie governative italiane e partner internazionali che hanno sottoscritto accordi di cooperazione con la Difesa italiana, di poter disporre di immagini ad alta risoluzione di ogni punto della Terra.

 

Il sistema OPTSAT-3000 è stato fornito da Telespazio in qualità di primo contraente. La società, in particolare, è responsabile della fornitura dell’intero sistema: dal satellite al segmento di terra, dai servizi di lancio e messa in orbita, alla preparazione ed esecuzione delle attività operative e logistiche, fino alle fasi di test in orbita e commissioning.

 

La realizzazione del satellite è stata affidata alla società Israel Aerospace Industries (IAI), selezionata dal Ministero della Difesa italiano sulla base di accordi intergovernativi italo-israeliani. La società OHB Italia è responsabile dei servizi di lancio e del relativo supporto ingegneristico.

 

Il sistema OPTSAT-3000 potrà interoperare con i satelliti radar italiani COSMO-SkyMed di seconda generazione, consentendo alla Difesa italiana di disporre della migliore tecnologia in grado di garantire una maggiore operatività grazie alla integrazione dei dati ottici e radar generati dai due sistemi.

 

Il satellite OPTSAT-3000 è un sistema ad alta autonomia stabilizzato a tre assi, progettato per avere un peso ridotto, basso consumo e alta affidabilità. Il satellite è stato progettato per avere una vita operativa di oltre sette anni.

 

Il Segmento di Terra per la gestione in orbita del satellite, per la pianificazione delle acquisizioni e per l’elaborazione delle immagini è dispiegato presso tre siti operativi: il Centro Spaziale del Fucino di Telespazio; il Centro Interforze di Telerilevamento Satellitare (CITS) di Pratica di Mare e il Centro Interforze Gestione e Controllo (CIGC) di Vigna di Valle della Difesa.

 

Il satellite è stato lanciato da Arianespace il 1 agosto 2017 dallo spazioporto europeo di Kourou, in Guyana francese, con un vettore VEGA.

0