Glossario

Accelerometro: strumento che misura le variazioni di accelerazione del veicolo nel quale è installato

 

Antenna ad alto guadagno: antenna a forma di parabola che invia dati con un flusso concentrato e focalizzato sulle antenne terrestri

 

Apogeo: il punto più lontano percorso da un satellite lungo l’orbita intorno alla Terra

 

ASI - Agenzia Spaziale Italiana: ente pubblico nazionale dipendente dal Ministero dell’Università e della Ricerca per che coordina gli sforzi e gli investimenti dell’Italia nel settore Spazio - sito

 

Banda spettrale: intervallo nello spettro elettromagnetico definito da due lunghezze d’onda o due frequenze

 

Banda C: banda di frequenze con trasmissione (uplink) fra 5.925 e 6.425 GHz e ricezione (downlink) fra 3.7 e 4.2 GHz. La banda C è utilizzata principalmente per le comunicazioni voce e dati e per il backhauling

 

Banda Ka: banda di frequenze con trasmissione (uplink) fra 26.5 e 40 GHz e ricezione (downlink) fra 18 e 20 GHz. La banda Ka è utilizzata principalmente nel mercato consumer e residenziale per le comunicazioni satellitari in banda larga, ma ultimamente ha trovato utilizzo anche nei settori corporate e militare (Ka-MIL)

 

Banda Ku: banda di frequenze con trasmissione (uplink) a 14 GHz e ricezione (downlink) fra 10.9 e 12.75 GHz. La banda Ku permette l’utilizzo di antenne di dimensioni inferiori rispetto alla banda C. E’ anche utilizzata per i servizi televisivi direct-to-home
 

Banda L: banda di frequenze fra 1 e 2 GHz, utilizzata principalmente per i servizi di comunicazioni in mobilità (Mobile Satellite Services)

 

Banda X: banda di frequenze con trasmissione (uplink) fra 7.9 e 8.4 GHz e ricezione (downlink) fra 7.25 e 7.75 GHz. La banda X è utilizzata principalmente per le comunicazioni militari

 

Camera bianca: ambiente nel quale vengono integrati i veicoli spaziali. Al suo interno l’aria e filtrata per eliminare particelle che potrebbero danneggiare i sistemi del veicolo una volta giunti nello spazio

 

Carico utile: il carico (in inglese payload) trasportato a bordo di un razzo, per esempio un satellite

 

Centro di Controllo della Missione: un'entità che gestisce i veicoli spaziali, dalle fasi successive al lancio fino al termine della missione. Un gruppo di controllori di volo insieme ad altro personale di supporto, monitora tutti gli aspetti della missione con l’impiego della telemetria ed invia i comandi al veicolo spaziale mediante l’utilizzo di stazioni di terra

 

CNES - Centre National d'Études Spatiales: agenzia spaziale francese - sito

 

DLR - Deutsches Zentrum für Luft-und Raumfahrt: Agenzia spaziale tedesca - sito

 

Downlink: trasmissione di un segnale dal satellite alla Terra. In una rete di terra, generalmente si riferisce al collegamento tra un hub di rete e un sito remoto

 

ENVISAT - ENVIroment SATellite: satellite ambientale ESA che osserva l'atmosfera, gli oceani, la terra ed i ghiacciai, con l'obiettivo di promuovere gli studi sull’ambiente ed il cambiamento climatico. La missione è stata dichiarata completata nel 2012 - sito

 

EO - Earth Observation: osservazione della Terra

 

ESA - European Space Agency: Agenzia Spaziale Europea cui fanno parte 17 stati che collaborano su progetti riguardanti lo spazio - sito

 

ESOC – European Space Operation Centre: centro europeo per le operazioni spaziali dell'ESA, si trova a Darmstadt in Germania. Il controllo dei satelliti, dal momento del loro lancio e per tutta la durata della loro missione in orbita, viene gestito dall'ESOC e da 9 stazioni di controllo, sparse in tutto il mondo, che trasmettono i comandi di posizionamento e di attivazione delle apparecchiature di bordo - sito

 

EVA - Extra-Vehicular Activity: per attività extra-veicolare si intende l’operazione realizzata dagli astronauti quando escono dalla ISS per svolgere i loro compiti

 

Giroscopio: dispositivo fisico rotante che, per effetto della legge di conservazione del momento angolare, tende a mantenere il suo asse di rotazione orientato in una direzione fissa. E’ uno strumento essenziale a bordo dei satelliti per gestire la loro posizione

 

GMES - Global Monitoring for Environment and Security: un'iniziativa diretta dall'Unione Europea per l’esecuzione e la fornitura del monitoraggio della Terra dai seguenti sei punti di vista: marittimo, terrestre, atmosferico, dell’emergenza, della sicurezza e del cambiamento climatico - site

 

GIS - Geographical Information System: sistema che permette di accumulare, trasformare e visualizzare dati spaziali per una vasta serie di scopi

 

GPS - Global Positioning System: costellazione di satelliti radio-emittenti per la navigazione realizzata dal dipartimento della Difesa statunitense. E’ usato per determinare in qualunque luogo della Terra il posizionamento tridimensionale di un oggetto posto sulla superficie terrestre o in vicinanza di essa

 

IOT - In Orbit Test: attività volta al controllo del corretto funzionamento delle apparecchiature di bordo per i nuovi satelliti

 

IOV - In Orbit Validation: attività di verifica per convalidare le apparecchiature di bordo dei satelliti di recente lancio

 

ISS: vedi Stazione Spaziale Internazionale

 

LEOP - Launch and Early Orbit Phase: le prime orbite successive al lancio nelle quali vengono eseguiti i dispiegamenti delle parti accessorie e il satellite viene portato a una configurazione stabile

 

NASA - National Aeronautics and Space Administration: agenzia spaziale degli Stati Uniti d’America - sito

 

MEO - Medium Earth Orbit: : un satellite con un'orbita intorno alla Terra tra 1.600 e 35.680 km (orbita media) sopra la superficie terrestre. I satelliti in orbita MEO sono principalmente utilizzati in sistemi di posizionamento geografico e non sono fissi in relazione alla rotazione della Terra

 

Microgravità: condizione esistente a bordo di un veicolo spaziale in orbita attorno alla Terra a un’altezza non molto elevata, dove non esiste assenza totale di gravita. Il suo valore e molto più basso rispetto all’accelerazione di gravita sulla Terra

 

Mission Control Centre - MCC: vedi Centro di Controllo Missione

 

Orbita eliosincrona: l’orbita sincronizzata rispetto al moto della Terra intorno al Sole, tale per cui il suo passaggio su una stessa zona avviene sempre alla stessa ora locale

 

Orbita geostazionaria: l’orbita a 35.785 chilometri d’altezza intorno all’Equatore, sulla quale sono collocati i satelliti per le telecomunicazioni. Su questa orbita i satelliti ruotano in sincronia con la rotazione della Terra e quindi appaiono fermi alle antenne terrestri. In questo modo e possibile garantire un loro uso continuo

 

Orbita Molnya: l’orbita molto ellittica cosi chiamata dal nome dei satelliti per telecomunicazioni russi che la usano. Per buona parte del tempo, durante la fase più lontana dalla Terra il satellite appare quasi fermo nel cielo

 

Orbita polare: l’orbita che passa sopra o nelle immediate vicinanze dei poli, per cui un satellite che la percorre ha la possibilità di osservare tutta la superficie del pianeta. E’ tipica dei satelliti di osservazione della Terra

 

Payload: vedi Carico utile

 

Perigeo: il punto più vicino alla superficie toccato da un satellite lungo l’orbita intorno alla Terra. Propulsori d’assetto: motori di cui e dotato un veicolo spaziale per modificare o mantenere la posizione corretta nel cosmo

 

SAR - Synthetic Aperture Radar: Radar ad apertura sintetica, montato a bordo di aerei e satelliti, emette radiazioni elettromagnetiche e registra la potenza del segnale riflesso dalla superficie, calcolando il tempo intercorso fra l’emissione e il ritorno del segnale stesso. Un'immagine SAR è definita dall’ampiezza e dalla fase del segnale retro-diffuso dalla superficie investigata. In particolare, la differenza di fase tra due acquisizioni SAR della stessa scena è sensibile alla topografia dell'area osservata, per cui l'interferometria SAR e applicata nella generazione dei modelli digitali di elevazione del terreno

 

Radar ad apertura sintetica: vedi SAR

 

Reaction wheels: ruote esistenti a bordo dei satelliti che, ruotando a velocita differenti, modificano l’orientamento del veicolo spaziale

 

Satellite spinnato: satellite che ruota sul proprio asse verticale e in questo modo viene stabilizzato sulla sua orbita

 

Satellite stabilizzato su tre assi: per rispondere a più sofisticate esigenze di puntamento dei satelliti per telecomunicazioni, osservazione della Terra e scienza in genere è stata sviluppata una tecnica che fa riferimento ai tre assi del satellite. Ciò ha consentito anche l’adozione di pannelli solari capaci di fornire maggiori quantità di energia e non utilizzabili nei satelliti spinnati

 

Spazioporto: Un centro che fornisce interconnessioni tra diverse forme di telecomunicazione, in particolare i collegamenti tra sistemi satellitari e  sistemi di comunicazione con basi terrestri

 

Sensori multi-spettrali: sono in grado di raccogliere dati in diverse bande dello spettro elettromagnetico utili allo sviluppo di applicazioni in ambito meteorologico e climatico, di applicazioni per il monitoraggio ambientale o del territorio in genere. A quest’ultimo ambito, in particolare, appartengono i sensori che consentono di ricavare informazioni approfondite sulla natura del suolo: attraverso l'applicazione di uno specifico algoritmo di processamento di immagini multi-spettrali è possibile, infatti, determinare la natura del tipo di suolo, distinguendo all'interno della scena osservata dal satellite pixel di vegetazione, di suolo scoperto, di acqua, di ghiaccio, ecc.

 

Segmento centrale di terra: Include tutti gli elementi per il monitoraggio e il controllo del satellite, per il download, l'elaborazione e la diffusione dei dati agli utenti. Gli elementi principali sono: il Centro di Controllo Satellitare, responsabile di tutti gli aspetti inerenti le operazioni di volo, incluso il monitoraggio e il controllo, l'esecuzione di tutte le attività della piattaforma e il comando del carico (payload), la Stazione di Terra, dove avviene la gestione dei dati TT&C (sia uplink che downlink) dei TT&C e dei dati di carico utile, il Sistema di Pianificazione della Missione (Mission Planning System) responsabile delle attività di programmazione della missione, il Sistema di Dinamica del Volo (Flight Dynamic System), per la fornitura di informazioni orbitali

 

Segmento di terra: il segmento di terra è costituito da tutte le stazioni di terra che operano all'interno di un particolare sistema satellitare o di rete. Queste possono essere collegate direttamente all'apparecchiatura dell'utente finale o tramite una rete terrestre

 

Servizi di lancio: l’insieme delle attività relative alla fase di lancio, compresi i servizi di assicurazione, ordine del lanciatore, assemblaggio e integrazione payload e, infine, la gestione del lancio stesso

 

Stazione Spaziale Internazionale: è la grande base abitata in orbita attorno alla Terra a 400 chilometri d’altezza. Estesa come un campo di calcio, è stata costruita da Stati Uniti, Russia, Europa, Giappone e Canada. A bordo abitano in permanenza sei astronauti che effettuano ricerche scientifiche, astronomiche e tecnologiche, nonché osservazioni della Terra. In particolare l’Italia ha partecipato alla costruzione del 50 per cento del volume pressurizzato occidentale della ISS

 

Telemetria: radiocomunicazione codificata dal satellite a terra per la trasmissione dei dati relativi al funzionamento ed alla configurazione del satellite

 

Telerilevamento: è lo scandaglio effettuato dai satelliti per l’osservazione della Terra attraverso il quale si studiano le caratteristiche della superficie sorvolata. Il telerilevamento utilizza tecniche ottiche o radar

 

TT & C - Tracking, Telemetria e Comando:

Tracking: processo di adattamento continuo dell'orientamento di un'antenna in modo che il suo puntamento segua i movimenti del satellite per la sua posizione nominale.

Telemetria: radiocomunicazione codificata dal satellite a terra per la trasmissione dei dati relativi al funzionamento ed alla configurazione del satellite.

Comando: la trasmissione di segnali codificati verso un satellite per avviare, modificare o cessare le funzioni di apparecchiature a bordo del satellite.

 

Uplink: trasmissione di un segnale dal router remoto a un satellite a un hub

 

Value Added Reseller: il rivenditore di un prodotto/servizio, generalmente originato da un fornitore in un formato più “semplice”, ovvero che ricopre un numero limitato di elementi della catena del valore, che, nel rivendere il servizio a terzi, aggiunge altri componenti della catena, in base alle sue competenze specifiche.

 

Velocità di fuga: la velocità che un corpo deve raggiungere per sottrarsi all’azione gravitazionale del pianeta. Essa dipende dalla massa del pianeta stesso

 

Vento solare: flusso di particelle dotate di carica elettrica, formato soprattutto da elettroni e protoni. La velocità, a seconda dell’intensità dell’attività del Sole, e di varie centinaia di chilometri al secondo. Il vento solare influisce sul comportamento e sulla durata dei satelliti intorno alla Terra

0