COSMO-SkyMed: e-GEOS si aggiudica contratto in Australia

COSMO-SkyMed: e-GEOS si aggiudica contratto in Australia

e-GEOS rafforza la sua presenza internazionale con un importante accordo siglato in Australia per la fornitura dei dati generati dai satelliti italiani  COSMO-SkyMed.

 

La società si è aggiudicata infatti una gara internazionale per la fornitura di servizi di geoinformazione all’AMSA (Australian Maritime Safety Authority), l’autorità governativa deputata a garantire la sicurezza della navigazione e la protezione dell’ambiente marino nel Paese, nonché a coordinare le operazioni di emergenza in mare.

 

I servizi saranno forniti da e-GEOS con il partner locale Geospatial Intelligence Pty Limited

 

In particolare, e-GEOS supporterà il monitoraggio degli sversamenti di petrolio grazie all’utilizzo della costellazione radar COSMO-SkyMed, in grado di controllare continuativamente e in ogni condizione di visibilità le aree di interesse. I dati satellitari consentiranno più nel dettaglio di individuare gli sversamenti illeciti in mare e le navi fonti di inquinamento, permettendo di indirizzare modalità e tempistiche di intervento.

 

L’accordo prevede inoltre la valutazione di forme di collaborazione future tra e-GEOS e AMSA, che vedano l’impiego dei dati satellitari per ulteriori applicazioni, quali ad esempio le attività di ricerca e soccorso.

 

“Il contratto acquisito da AMSA e la partnership siglata con Geospatial Intelligence Pty Limited costituiscono una pietra miliare nelle attività del nostro gruppo nel mercato spaziale australiano - ha dichiarato Massimo Claudio Comparini, responsabile della linea di business Geoinformazione di Telespazio e Amministratore delegato di e-GEOS – confermando ancora una volta la validità dei servizi offerti da e-GEOS nel settore dell’osservazione della terra”.

 

COSMO-SkyMed è l’unica costellazione radar di osservazione della Terra a uso duale, civile e militare, oggi esistente al mondo. A 10 anni dal lancio del primo satellite, avvenuto nel 2007, il sistema ha catturato oltre 1 milione di scene in tutto il mondo, vigilando sulla Terra 24 ore su 24 in ogni condizione meteorologica e di visibilità e assicurando informazioni fondamentali per la sicurezza, il monitoraggio del territorio e la gestione sostenibile delle sue risorse, la gestione di eventi naturali ed emergenze, la lotta agli effetti del cambiamento climatico.

 

 

 

 

Roma 07/02/2018